Strade Ripulite

Immagine che contiene albero, esterni, strada, via

Descrizione generata automaticamente

E’ molto bello pedalare sulle strade provinciali che salgono tra Badia, il Passo di Viamaggio o la strada per le Balze. Si parte presto al mattino per evitare la calura. Uno sguardo all’Alpe, uno sguardo alla strada, e… fine della poesia. La vista viene calamitata dai fossi pieni di ogni schifezza. Il cartone della pizza che sta davanti al tunnel, la borraccia bianca e blu rotta, che sta poco prima del Passo di Viamaggio. Sono sempre lì da mesi insieme ad altri rifiuti di ogni tipo. Ho subito per mesi l’estate scorsa questa ingiuria alla bellezza e questo oltraggio al territorio e mi sono riempito di tristezza e anche di incazzatura sorda finché mi è venuto in mente un motto della FIAB alla quale sono orgogliosamente associato: “Tu sei il traffico!”

Cioè: è inutile che ti lamenti, se tu stai bloccato tra le altre vetture ad inquinare, anche se sei il migliore tra tutti, il problema sei tu! Perciò, mi sono detto, inutile stare ad inveire contro chi non rispetta, chi se ne frega o, forse, anche solo chi non ci pensa. Se chi dovrebbe non fa, se, se, se… beh si può sempre iniziare a farlo da sé. Ma le azioni solitarie nascono deboli e sono spesso un po’ tristi. E allora sono andato dalla Pro Loco di Badia. “Perché non raccogliamo insieme?” “Magari!” è stata la risposta. Detto fatto. Basta davvero poco, oltre quella buona volontà che nessuno ti regala. Un paio di guanti, dei sacchi di pattume industriali, una borraccia per dissetarsi, un bastone a punta, un giubbotto rifrangente per la sicurezza stradale. E i ‘potenti mezzi’ della Pro Loco gentilmente messi a disposizione in assistenza sulla strada per la raccolta finale. Lo abbiamo chiamato Strade Ripulite perché c’è il richiamo ad una azione, che le strade da sole non si puliscono: tre appuntamenti in agosto: 1, 8, 16.

Immagine che contiene albero, esterni, terra, persona

Descrizione generata automaticamente

Da Badia Tedalda al Passo di Viamaggio. Al primo appuntamento, nonostante la locandina fosse stato diffusa solo il giorno prima dell’iniziativa, con sorpresa ci siamo ritrovati in una decina e di buon passo da Badia siamo arrivati alla Svolta. Bottino della vergogna: 15 sacchi industriali pieni di ogni schifezza che abbiamo provveduto a suddividere secondo il metro della raccolta differenziata. Ora la strada in quel tratto è ripulita. E presto lo sarà fino al Passo. Verranno messi dei cartelli di segnalazione per ricordare il nostro impegno con la speranza di essere sempre di più e di avere sempre di meno da raccogliere. Comunque sia, una gran bella giornata, una gran bella sudata in verità, e… volete sapere? ci siamo anche divertiti!

Fausto Rizzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...