A Mano Libera informa

Guardo la sala della Pro Loco e mi sembra strano che anche quest’anno siamo riuscite a ricoprirne buona parte del pavimento con i quadrati di maglia 50×50.

Sala del Museo Alta Valmarecchia Toscana prima della spedizione dei quadrati a Viva Vittoria Bergamo

Un susseguirsi di colori, motivi, ed intrecci. Sono certa che lì, in quei quadrati ai ferri e ad uncinetto, sono intrecciati pensieri, preoccupazioni, progetti, sogni. Il tempo che abbiamo dedicato alle donne vittime di violenza aderendo al Progetto Viva Vittoria Bergamo, l’abbiamo dedicato anche a noi, alla nostra passione per quel fare che ci caratterizza, per il calore dello stare insieme. E anche se tra noi, di questo tema – ormai troppo spaventosamente presente nel nostro quotidiano – parliamo poco , in cuor mio so che a riguardo condividiamo una forte sensibilità che ci spinge a continuare.

E’ sempre caldo e positivo il clima che si crea durante  gli incontri di preparazione: chi  misura,  chi attacca i bottoni che personalizzano i quadrati, chi aggiunge qualche riga ai ferri o ad uncinetto ai quadrati fuori misura, chi disfa il lavoro in eccesso ad altri e, tra confronti, consigli e risate, chiacchiere e progetti,  mani di donne si muovono veloci ad un ritmo antico e famigliare.

Quando poi finalmente tutti i quadrati sono stesi sul pavimento della sala, la fotografa, con il piglio e la competenza della professionista, ferma quella che sembra un’opera d’arte. Poi questi vengono raccolti, piegati, messi nelle scatole con cura, accompagnati da una lettera di augurio alle destinatarie e spediti!

E mentre riordiniamo la sala, tra una parola e l’altra, emerge che è importante continuare a sostenere i progetti di Viva Vittoria, e ci diciamo che sì, sarebbe bello continuare il lavoro e allora… perché no? Così, su due piedi, decidiamo di aderire all’evento che si terrà a Bologna il 7 marzo 2020.

“L’inverno in Appennino è lungo” è il nostro mantra, e proprio l’inverno ci aspetta. Ancora una volta allora ci avviamo alla realizzazione dei “quadrati 50 X 50” come ormai li chiamiamo con la confidenza che viene dalla ormai lunga e consolidata frequentazione. E Viva Vittoria nato e abbracciato da un sentire comune, libero da vincoli di luoghi e di età, nelle lunghe sere invernali ci terrà compagnia.

Nel tempo alle mani operose delle donne di Badia Tedalda e frazioni, si sono unite mani di Sestino, Sansepolcro, Bibbiena, Fano, Jesi, a confermare quella sensibilità che lega le donne con un filo invisibile, sottile e forte. A tutte un affettuoso grazie ed un invito a seguirci nei progetti a venire.

Rosanna Borelli

Foto: Graziella Novelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...